Newsletter!

Newsletter!
Iscritivi alla Newsletter - Join Our Newsletter!

mercoledì 30 novembre 2011

Astro Boy on Astro Glide

Eppure, a guardarla bene, sarebbe potuta essere una moto normale. Provate ad immaginarla con un serbatoio più piatto e largo, con un manubrio diritto su risers medi, con due scarichi bassi e diritti e una verniciatura sobria. Il risultato sarebbe stato ben diverso da quello che abbiamo attualmente di fronte agli occhi.
E’ lì che si nasconde il genio, è lì che viene celata la magia: in quei pochissimi ritocchi, in quelle leggerissime modifiche, niente che vada a stravolgere il tutto, ma rendendo il particolare decisamente interessante. Se poi provate a sommare i particolari, il risultato finale è inaspettato.
Come se guardassimo attraverso una lente di ingrandimento ogni singolo pezzo, esaminato uno ad uno, ci accorgeremmo che non hanno poi tutto stò granché di speciale. Ma poi, allontanando la lente, fino a che non si sveli la moto intera, ecco, in quel momento si completa la magia. [continua a leggere l'articolo su KustomGarage Magazine]




Articoli correlati

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...